IDROKINESITERAPIA L’IMPORTANZA DEL LAVORO RIABILITATIVO IN ACQUA

IDROKINESITERAPIA L’IMPORTANZA DEL LAVORO RIABILITATIVO IN ACQUA

L'Idrokinesiterapia cos'è

L’idrokinesiterapia è quella branca della medicina riabilitativa che utilizza l’acqua come mezzo terapeutico. Il suo sviluppo è stato accelerato negli ultimi anni grazie alle notevoli possibilità che offre e alla rapida ripresa funzionale che ne consegue, anche in associazione alla Fisioterapia, sia nel trattamento di lesioni traumatiche post immobilizzazione, sia nell’immediato post operatorio dei vari distretti anatomici ( spalla, anca, ginocchio, caviglia e colonna vertebrale ), ma anche nelle diverse patologie acute e croniche ( spaziando dalla reumatologia all’ambito neurologico e dalla traumatologia sportiva al campo pediatrico ).

SIAMO a ROMA zona EUR

PRENOTA SUBITO una VISITA FISIATRICA GRATUITA per la PREVENZIONE e CURA dell’ARTROSI e delle MALATTIE ORTOPEDICHE


CONTATTA SUBITO un RESPONSABILE della FISIOTERAPIA

0651037125




OPPURE CONTATTACI VIA MAIL


Il tuo nome (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

I vantaggi e le controindicazioni dell'Idrokinesiterapia

Numerosi sono i vantaggi che rendono particolarmente efficace il lavoro in acqua:

  1. Diminuzione della forza di gravità con rapida ripresa dei movimenti attivi e naturali e ridotto stress articolare
  2. La viscosità ovvero la resistenza che l’acqua oppone al movimento del corpo immerso rende uniforme la tensione muscolare in tutto l’arco del movimento
  3. Recupero dello schema motorio del cammino facilitato perché possibile sia in scarico parziale che totale agendo sull’altezza dell’acqua
  4. Riduzione del dolore, del versamento e dell’infiammazione che insieme alla riduzione del sovraccarico articolare e del tono muscolare permette di muoversi meglio e più liberamente
  5. Facilitazione del movimento articolare grazie alla riduzione del dolore con la possibilità di compiere escursioni articolari più ampie rispetto a quelle possibili a secco
  6. Precoce recupero muscolare grazie alla resistenza offerta dall’acqua che può essere modificata dalla velocità di movimento e dalla grandezza della superficie d’impatto consentendo di variare l’intensità e lo sforzo degli esercizi
  7. Rapido recupero della coordinazione perché in ambiente microgravitario entrano in gioco altri stimoli ( soprattutto tattili e pressori ) costringendo la persona ad effettuare i movimenti con maggiore attenzione
  8. Immediato recupero dei gesti sportivi specifici perché l’ambiente acquatico altera il movimento, costringendo l’atleta ad un continuo intervento correttivo che lo porta a compiere gesti più specifici e complessi
  9. Riduzione del periodo di immobilità perché la possibilità di iniziare precocemente il percorso riabilitativo, previene i danni secondari da immobilità protratta
  10. Gradevolezza del setting riabilitativo grazie alla possibilità di lavorare in gruppo con effetto positivo sulla psiche della persona che affronta in tal modo il percorso rieducativo con maggior motivazione

Le controindicazioni al lavoro in acqua riguardano:

  • Infezioni cutanee ( micosi, verruche )
  • Ferite aperte o non completamente cicatrizzate
  • Gravi patologie cardiache
  • Incontinenza urinaria e fecale
  • Timpano perforato
  • Gravi disfunzioni renali
  • Ipersensibilità al cloro
  • Febbre
  • Epilessia ( non adeguatamente coperta da terapia farmacologica )

La piscina e il percorso riabilitativo

Presso la nostra piscina è possibile effettuare sedute individuali o di gruppo della durata di un’ora. La vasca è dotata di ogni confort e di tutti gli accorgimenti tecnici per rendere particolarmente efficace il lavoro in acqua:

  • Temperatura dell’acqua a 33°-34° ( per un effetto analgesico e miorilassante)
  • Tre livelli di profondità differenti ( differenziando il lavoro in ogni fase del percorso riabilitativo )
  • “Nuoto contro” ad intensità variabile ( strategia utile per il recupero dell’equilibrio, della coordinazione e dello schema del passo )
  • Idromassaggio ( inserito sempre al termine di ogni seduta ad effetto drenante e defaticante )
  • Sollevatore per l’accesso alla vasca con comodo seggiolino ( nei casi di disabilità importante o divieto di carico su un arto inferiore )
  • Corrimano contornano tutto il perimetro della vasca ( permettendo anche a quelle persone con scarsa acquaticità di sentirsi sicure durante il lavoro in acqua )

Dall’inizio alla fine del percorso riabilitativo sarete assistiti da fisioterapisti qualificati e specializzati nel settore dell’idrochinesiterapia. Gli esercizi vengono svolti in modalità attivo-assistita e attiva ( mediante l’utilizzo di ausili galleggianti che contribuiscono a variare l’intensità degli esercizi ). La frequenza sarà bisettimanale per un numero complessivo di 10 sedute salvo diverse disposizioni dello specialista che all’occorrenza, proporrà un eventuale ciclo di richiamo con incontri di una volta a settimana in modo da diluire il periodo di trattamento a scopo preventivo e per il mantenimento dei risultati raggiunti.

SIAMO a ROMA zona EUR

PRENOTA SUBITO una VISITA FISIATRICA GRATUITA per la PREVENZIONE e CURA dell’ARTROSI e delle MALATTIE ORTOPEDICHE


CONTATTA SUBITO un RESPONSABILE della FISIOTERAPIA

0651037125




OPPURE CONTATTACI VIA MAIL


Il tuo nome (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Condividi il Post

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione ne accetti l'uso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Chiudi